Crea sito

RIFLESSOLOGIA PLANTARE (Reflexology)

Finché l’uomo ha camminato a piedi scalzi, il massaggio plantare era una “terapia” intrinseca al movimento. Le asperità del terreno provvedevano a stimolare la circolazione sanguigna e tutti quei punti energetici che per la medicina di molte culture risiedono nei nostri piedi. Già i cinesi e gli egiziani erano a conoscenza del grande beneficio che il massaggio plantare provoca su tutto l’organismo, ma soltanto all’inizio di questo secolo, quando oramai da tempo i piedi erano costretti e protetti dalle calzature, si diffuse in Europa la riflessologia plantare, basata sulla corrispondenza fra precise zone dei piedi e altre parti del corpo, sulle quali è possibile intervenire di riflesso massaggiando e stimolando i primi.
TRATTAMENTO – Il riflessologo, usando solo le mani e dita, massaggia determinate zone della pianta del piede durante le sedute che durano 30 – 50 minuti. Per ottenere dei benefici sono necessari almeno 10 – 12 trattamenti, il cui costo viene rimborsato solo da alcune assicurazioni sanitarie private.
.
.
AZIONE – La pianta del piede è suddivisa in zone e punti corrispondenti a varie parti del corpo. Massaggiando le zone riflesse dei piedi, a seconda dei sintomi, si può agire positivamente sugli organi da curare.
Il terapeuta, massaggiando la pianta dei piedi, è in grado di valutare lo stato di salute del paziente e toccando parti molto sensibili o osservando la grana della pelle può addirittura capire se al paziente sono stati asportati parti o interi organi tramite operazioni chirurgiche. Eventuali contratture sotto la pianta dei piedi vengono sciolte dal massaggio plantare.
Il massaggio plantare migliora la circolazione sanguigna: la pressione sui punti riflessi va aumentata gradatamente fino ad arrivare alla soglia del dolore, variabile da zona a zona.
Spesso, durante il massaggio si ottiene un immediato beneficio, di cui è possibile accorgersi poiché si sente calore nell’organo stimolato di riflesso. Questo indica che in quell’organo è aumentata o si è riattivata la circolazione sanguigna.
.
CONSIGLIO – Se volete provare il fai da te, per facilitare la pressione da esercitare durante il massaggio plantare utilizzate un olio base, per esempio di mandorle… (Olio di Mandorle dolci).
A seconda della necessità può essere invece più indicato l’uso di uno specifico olio essenziale…
.
Quello di rosmarino è stimolante (Rosmarino – Rosmarinus Officinalis – OLII ESSENZIALI)
.
Quello di lavanda è calmante (Olio per massaggi all’Arnica con olio essenziale di Lavanda).
.

ANCORA . . .

.

MASSAGGIATORE A RULLI
.
Per rivitalizzare l’organismo dopo una giornata faticosa, utilizzate quotidianamente per circa 10 minuti il massaggiatore a rulli. Potete acquistare questo attrezzo in farmacia o nei negozi di sanitari. Con esso è possibile effettuare un efficace massaggio plantare.

* * * * * * * * * * * * * *

Efficace in caso di spossatezza, disturbi cardiovascolari, mal di testa e di schiena, dolori mestruali; per eliminare le tossine e l’acqua dai tessuti.
.

VEDIANCHE . . .

ERBE MEDICINALI – FITOTERAPIA (INTRODUZIONE)

.

ERBE MEDICINALI – FITOTERAPIA

A – B – C – D – E – F – GHI – K – L – M – N – O – P – Q – RST – U – VZ

.

INDICE DELLE MALATTIE E DELLE PIANTE INDICATE PER CURARLE

A– B– C– D– E – F – G– H– I– L– M– N – O – P – R – S – T – U – V

.

NB Le mie indicazioni non intendono in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi. Le informazioni contenute in questa pagina sono presentate a solo scopo informativo.