Crea sito

LA TONSILLITE (Tonsillitis)

TONSILLITE

Le tonsille, come i linfonodi, appartengono al sistema linfatico, che protegge il corpo dalle infezioni. La tonsillite è un’infiammazione acuta o cronica delle tonsille palatine, provocata da germi piogeni, in particolare dallo streptococco beta-emolitico di gruppo A.
In casi più rari possono essere colpite anche le tonsille faringee e gli organi circostanti.
I sintomi principali sono inizialmente febbre alta, brividi, mal di testa e sensazione di forte malessere generale. La gola, inoltre, è dolente, molto arrossata e gonfia, con formazione di placche biancastre sulla superficie tonsillare, che denunciano lo stato purulento: in questo caso è opportuno rivolgersi al medico con urgenza. Infine, i linfonodi si ingrossano.
La mancata cura della patologia in forma acuta può causare complicazioni, in quanto i batteri vengono immessi nel sangue. In casi più lievi è sufficiente praticare impacchi e bagni per lenire i dolori.

TONSILLITE: CHE FARE?

In caso di disturbi acuti con forte mal di gola e febbre alta dovete assolutamente riposarvi e rimanere a letto. Inoltre, è importante assumere molti liquidi, vitamine e consumare cibo in quantità ridotta.
In caso di tonsillite sono d’aiuto rimedi della medicina naturale, come impacchi freddi o caldi, oltre a tisane e bagni preparati con piante officinali.
.
Impacchi per lenire i disturbi – Impacchi al collo, freddi o caldi, leniscono il dolore e stimolano la guarigione. Ricorrete a impacchi freddi soprattutto in caso di abbondante sudorazione.
.
Inalazioni per inumidire le mucose – Inalare il vapore stimola l’irrorazione sanguigna delle mucose e migliora di conseguenza la respirazione. Potete aggiungere oli essenziali all’acqua bollente, per esempio di menta eucalipto, che rinfrescano e facilitano la respirazione per via nasale.
Inoltre, è opportuno inumidire l’aria degli ambienti: per questo scopo potete porre asciugamani bagnati nella stanza, oppure utilizzare l’apposito umidificatore.
.
Evitare i gargarismi – Recenti studi scientifici sconsigliano di praticare gargarismi, perché l’infezione, invece di ridursi, si diffonde maggiormente, rallentando il processo di guarigione.
.
Aumentare le difese immunitarie – Praticare regolarmente la sauna aumenta le difese immunitarie e di conseguenza riduce il rischio di tonsillite, così come la regolare assunzione di vitamina C. Essa è contenuta in alta concentrazione nei kiwi, nel cinorrodo e nei mirtilli.
La migliore prevenzione è quindi costituita dall’assunzione di abbondanti quantità di questi frutti freschi.

TISANE MEDICINALI

MISCELA DISINFETTANTE
Alcune tisane alle erbe sono disinfettanti e antinfiammatorie. Preparate una miscela con 30 g di timo,  30 g di radice di altea, 20 g di finocchio e 20 g di anice.
Versate 1/4 di litro di d’acqua bollente su 1 cucchiaio della miscela, lasciate in infusione 10 minuti, poi filtrate. Bevete 1 tazza di tisana 2-3 volte al giorno.
.
MALVA PROTETTIVA DELLA MUCOSA
Il macerato di malva è ottimo per curare la tonsillite, poiché la pianta contiene muco vegetale che protegge la membrana mucosa delle tonsille.
Versate 1 cucchiaio pieno di fiori di malva in 1 tazza d’acqua freddo. Lasciate
macerare tutta lo notte, poi riscaldate e infine filtrate. Bevete 2-3 tazze al giorno.

RIMEDI CASALINGHI

IMPACCHI DI QUARK
Preparate una pasta spalmabile con 250 g di quark e un po’ di latte.Spalmate lo pasta su un fazzoletto che legherete attorno al collo in modo che il quark sia direttamente a contatto con la pelle. Poi ricoprite il tutto con una sciarpa di lana. Lasciate agire fino a quando il quark non si sarà riscaldato.
.
PEDILUVIO A TEMPERATURA CRESCENTE
Questo pediluvio stimola l’irrorazione sanguigna delle mucose.
Scaldate l’acqua fino a raggiungere la temperatura di 33 °C. Poi aggiungete, a poco o poco, acqua sempre più calda fino ad arrivare, dopo un quarto d’ora, a una temperatura di 42 °C.
Lasciate i piedi a mollo per altri 5 minuti e poi asciugateli bene. Indossate calze pesanti e riposatevi per almeno mezz’ora.
Potete ripetere l’operazione ogni 2 ore.
.
IMPACCO CALDO
Preparate un impasto con 200 g di semi di lino e acqua calda. Spalmate il tutto su di un fazzoletto che legherete intorno al collo e che coprirete con una sciarpa di lana.
Togliete l’impacco solo quando si sarà raffreddato,
.
LENIRE IL DOLORE DURANTE LA DEGLUTAZIONE
Le pastiglie di mentamentolo ed eucalipto contengono oli essenziali che stimolano la produzione di saliva, sono rinfrescanti e leniscono i dolori durante la deglutizione dovuti alle tonsille ingrossate. Inoltre, questi oli essenziali sono antinfiammatori, battericidi e antidolorifici.

CONSIGLIO UTILE

Tamponate la tonsilla gonfia con un bastoncino di ovatta sul quale avrete versato alcune gocce di una soluzione al 20 % di essenza di tea tree, dalle proprietà disinfettanti.
.

VEDI QUI

ERBE MEDICINALI – FITOTERAPIA (INTRODUZIONE)

.

ERBE MEDICINALI – FITOTERAPIA

A – B – C – D – E – F – GHI – K – L – M – N – O – P – Q – RST – U – VZ

.

INDICE DELLE MALATTIE E DELLE PIANTE INDICATE PER CURARLE

A– B– C– D– E – F – G– H– I– L– M– N – O – P – R – S – T – U – V

.

NB Le mie indicazioni non intendono in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi. Le informazioni contenute in questa pagina sono presentate a solo scopo informativo.