Crea sito

ESPLORATORI E ESPLORAZIONI – MEDIOEVO (Explorers and Explorations – Middle Ages)

ESPLORATORI E ESPLORAZIONI

IL MEDIOEVO 
.
Qui vengono esposti i primi contatti che vi furono tra persone della civiltà occidentale con quelle dell’estremo oriente. Si può notare che gli usi e i costumi dell’Oriente sono nettamente diversi da quelli occidentali, così la religione, il modo di pensare e le risorse di vita. Inoltre l’enorme distanza, le difficoltà del lungo viaggio, l’estensione di terre sconosciute che dovevano essere attraversate, i pericoli presentati dalla natura e dalle popolazioni presso cui dovevano fermarsi gli esploratori, erano considerevoli. Tuttavia questi ostacoli non riuscirono a frenare l’entusiasmo di questi primi esploratori che si addentrarono in terre sconosciute non soltanto per desiderio di commercio e di guadagno, ma anche per spirito di scoperta e di conoscenza. Le descrizioni che ci hanno lasciato, costituiscono, infatti, i primi documenti che illustrano quelle lontane civiltà orientali.
La caduta dell’impero romano determinò la caduta della civiltà mediterranea e la formazione di due nuclei distinti, uno in Oriente e uno in Occidente, legati fra loro dall’avvento del cristianesimo.
Viaggi, notizie, scoperte, caddero nell’oblio; terre e popoli conosciuti, tornarono ad essere misteriosi. Ma il cristianesimo dette forza e modo a ricominciare, sia pure inconsciamente, tutto da capo. Monaci e missionari ripresero le vie già percorse prima di loro da viaggiatori di cui si ere perso il nome e il ricordo.
Mentre i monaci di Roma conquistavano l’Occidente al cristianesimo e Normanni, Vichinghi, Svedesi e Danesi facevano rifiorire la tradizione marinara, Bisanzio si volgeva ad oriente e altrettanto facevano i mercanti bizantini. Lo zelo dei monaci bizantini – in modo particolare di quelli ariani e nestoriani – spinse verso l’India e la Cina missioni di propaganda religiosa e, secondo la tradizione, furono proprio dei monaci nestoriani del tempo di Giustiniano  a portare dalla Cina il seme del baco da seta nascosto in bastoni cavi. La diffusione del cristianesimo in Oriente raggiunse la Persia, l’Arabia, l’India e in parte anche la Cina: le vie dell’oriente per terra e per mare furono però tagliate nettamente e completamente dall’islamismo e dalla conquista araba.

.

.