Crea sito

PIERO DI COSIMO – Pittore italiano

Ritratto di Simonetta Vespucci come Cleopatra (1483 circa)
Piero di Cosimo (1461 circa – 1522)
Chantilly, Musée Condé

.

Piero di Lorenzo, detto Piero di Cosimo, nacque a Firenze nel 1462.

Fu allievo di Cosimo Rosselli e fu proprio dal suo maestro che ereditò il patronimico.

Piero accompagnò Cosimo Rosselli a Roma per l’esecuzione di alcuni affreschi nella Cappella Sistina, commissionati da papa Sisto IV.

Tornato a Firenze nel 1485 lavorò con Fra Bartolomeo alla decorazione del Convento di Sant’Ambrogio.

Nel 1503 venne convocato, con altri artisti, per dare un proprio parere sul luogo dove collocare il David di Michelangelo.

A causa della mancanza di una documentazione precisa, è difficile stabilire una cronologia esatta delle sue opere.

Tra il 1485 e il 1500, fase centrale della sua attività, eseguì molti dipinti tra i quali “Madonna in trono fra quattro Santi”, destinata ad una cappella della famiglia Del Pugliese.

Sempre per la stessa famiglia Piero dipinse un ciclo narrativo «con figure piccole», come menziona il Vasari, finalizzate alla decorazione di una camera di strutta al la morte dei figli di Francesco Del Pugliese, e anche una “Madonna con il Bambino, Angeli e Santi”, realizzata nel 1493.

Piero di Cosimo fu accusato di avere una mentalità più pagana che cattolica a causa della sua inclinazione per la raffigurazione di scene mitologiche e di soggetti insoliti, riguardanti l’umanità primitiva, associati spesso ad animali.

Una delle sue produzioni più curiose è stata l’invenzione della Maschera della morte eseguita in occasione di un carnevale fiorentino.

Piero di Cosimo morì nel 1521.

.