Crea sito

Z – ERBE MEDICINALI – FITOTERAPIA

.

Z – ERBE MEDICINALI – FITOTERAPIA

.

ZAFFERANO – Detto anche Crocus Sativus, è una pianta bulbosa, delle Iridacee, le cui foglie lineari, acuminate e triangolari alla sezione sono lunghissime, verdi sopra e bianche sotto.
I fiori sono violacei, ad imbuto, strisciati di scuro, con pistillo giallo-rosso.
Dagli stimmi secchi e polverizzatisi ottiene la famosa polverina gialla, usata in cucina e dotata di proprietà eccitanti. Si usano nella preparazione del laudano.
Lo sciroppo dal tipico profumo risanatore del fegato esercita una funzione eccitante, stomatica, narcotica, emmenagoga e sedativa.
Viene usato comunemente nei dolori di stomaco, di pancia, e nei dolori provocati dalla dentizione dei bambini che con esso si possono sfregare le gengive; contro le emorroidi, come sonnifero e per calmare le coliche.
Esercita anche una importante funzione regolatoria del ciclo mestruale.
.
ZENZERO (VEDI SCHEDA) Lo zenzero è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Zingiberacee che può raggiungere un altezza di 60 centimetri la radice, molto robusta e con numerose diramazioni, ha un aroma penetrante e pungente e sapore piccante.
Per scopo terapeutico si utilizza esclusivamente la radice di piante coltivate. Essa, una volta raccolta, viene lavata accuratamente e fatta essiccare al sole per 5-6 giorni.
Lo zenzero, grazie alle sostanze in esso contenute, svolge un’azione antisettica ed è in grado di attenuare i gonfiori. Inoltre, è efficace in caso di disturbi digestivi, mal di stomaco e gastrite, per stimolare l’attività intestinale e l’appetito. Infine è indicato contro la nausea, soprattutto quella che insorge durante il viaggio. La tradizione popolare utilizza la radice di zenzero contro la tosse e per fermare le emorragie. Non assumete la radice se soffrite di calcoli alla cistifellea.

.
ZUCCA – Pianta annuale della famiglia delle Cucurbitacee, è originaria dell’Asia tropicale.
Ha foglie grandi e ruvide e fiori, di un bel colore arancio vivo, solitari a corolla campanulata.
Il frutto è una voluminosa poponide rotonda, carnosa, odorosa, e costituisce un ottimo alimento; contiene semi bianchi, piatti e duri.
Viene generalmente coltivata in molte varietà negli orti.
In medicina sono particolarmente ricercati i semi perché contengono la poponina, oli essenziali, acidi organici e la tirosina.
A causa della sua grande digeribilità poiché non irrita l’apparato gastro-intestinale è un ottimo alimento per i malati di dissenteria, tifo e nelle varie infiammazioni della mucosa intestinale
È utile per far evacuare la tenia, ed è anche blandamente lassativa.
È un calmante delle scottature o delle abrasioni della pelle.

,

ZUCCHINA (VEDI SCHEDA)

.

ZUCCHINE

.

VEDI ANCHE . . .

COME COMBATTERE LO STRESS

ERBE MEDICINALI – FITOTERAPIA (INTRODUZIONE)

.

ERBE MEDICINALI – FITOTERAPIA

A – B – C – D – E – F – GHI – K – L – M – N – O – P – Q – RST – U – VZ

.

INDICE DELLE MALATTIE E DELLE PIANTE INDICATE PER CURARLE

A– B– C– D– E – F – G– H– I– L– M– N – O – P – R – S – T – U – V

.

NB Le mie indicazioni non intendono in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi. Le informazioni contenute in questa pagina sono presentate a solo scopo informativo.