Crea sito

TRISTI AMORI (Sad Love) – Giuseppe Giacosa

   

TRISTI AMORI 

Commedia in tre atti
Autore – Giuseppe Giacosa
Lingua originale – Italiano
Prima assoluta 1887 – Roma, Teatro Valle
.
Personaggi
L’avvocato Giulio Scarli
La signora Emma
Il conte Ettore Arcieri
L’avvocato Fabrizio Arcieri
Il procuratore Ranetti
Gemma, bambina di cinque anni
Marta, domestica

.

Giuseppe Giacosa (Colleretto Parella, 21 ottobre 1847 – Colleretto Parella, 1º settembre 1906) è stato un drammaturgo, scrittore e librettista italiano.
.
Tristi amori è un’opera di ispirazione realista (1890) di Giuseppe Giacosa; è un dramma borghese venne rappresentata per la prima volta al Teatro Valle a Roma per la stagione di Quaresima 1887 dalla compagnia drammatica “Nazionale”.
La commedia è dedicata all’amico Pietro Costa, scultore.
.
La scena si svolge in una piccola città di provincia, nella sala da pranzo in casa dell’avvocato Giulio Scarli. Ambiente borghese, in cui il disagio finanziario si accompagna a quello dei sentimenti. Fabrizio Arcieri ama Emma, moglie dell’amico Giulio.
Oltre che per questo amore illecito, egli soffre di avere un padre che vive di ripieghi non sempre onesti. Giulio non conosce la passione dell’amico e si prodiga nell’aiutarlo, poiché il padre di Fabrizio ha falsificato la sua firma su una cambiale, generosamente riconosce la firma come sua. Ma interviene Fabrizio, che paga la cambiale.
Quando poi Giulio scopre quale sentimento lega la moglie all’amico, decide di lasciarla libera di fare la sua scelta, e si allontana da casa con la figlioletta.
Emma esita, dolorosamente combattuta fra diversi sentimenti, ma la vista di una bambola lasciata dalla sua bambina la commuove e la convince: ella rimarrà accanto al marito, accanto alla figlia.
.
.